Abruzzo, 117 nuovi casi di età compresa tra 3 mesi e 94 anni. Deceduto un 56enne

Sono complessivamente 5174 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 117 nuovi casi (di età compresa tra 3 mesi e 94 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 23, di cui 6 in provincia dell’Aquila, 3 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 13 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 488 (si tratta di un 58enne della provincia di Chieti).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3154 dimessi/guariti (+1 rispetto a ieri, di cui 20 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 3134 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1532 (+115 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 225647 test (+2227 rispetto a ieri).

137 pazienti (+21 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 11 (+3 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1384 (+91 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 856 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+37 rispetto a ieri), 1184 in provincia di Chieti (+10), 2056 in provincia di Pescara (+22), 1021 in provincia di Teramo (+48), 38 fuori regione (+1) e 19 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Studente positivo all’Ipsia Mattioli di San Salvo

Un ragazzo dell’Istituto Omnicomprensivo Mattioli – D’Acquisto di San Salvo, è risultato positivivo al Covid 19. “Ho ricevuto assicurazioni dalla dirigente Annarosa Costantini, e dalla Asl che sono state adottate tutte le procedure contenitive che hanno riguardato il personale scolastico e gli studenti. In totale sono stati posti in isolamento 21 studenti mentre 8 operatori scolastici effettueranno nelle prossime ore un tampone di controllo”.

Lo dichiara il sindaco Tiziana Magnacca che invita gli studenti di San Salvo a osservare con rigore le norme di contenimento previste dagli appositi Dpcm a tutela della salute di tutti.

Covid-19, “area grigia” con otto posti letto al Pronto soccorso di Vasto

Al Pronto soccorso di Vasto attivi da oggi otto posti letto di “area grigia” per i pazienti affetti da patologie trattate in Geriatria e Medicina. La nuova formula organizzativa è stata varata questa mattina dal direttore sanitario della Asl Lanciano Vasto Chieti, Angelo Muraglia, e dalla Direzione medica ospedaliera. La decisione nasce dall’esigenza di dare una risposta agli utenti che non possono accedere al momento ai reparti suddetti, dove sono stati temporaneamente sospesi i ricoveri per la presenza di un malato, ricoverato per altre patologie, risultato positivo al tampone dopo che quello in ingresso era risultato negativo. 

Il reparto, già saturo di posti letto, è stato isolato in attesa di sottoporre a test per il Coronavirus pazienti e personale, una volta trascorso il tempo utile per la sensibilizzazione al virus. Il caso positivo ha fatto scattare il tracciamento dei contatti, che ha individuato un collegamento con il focolaio dell’Ortopedia, dove le operazioni di sanificazione si svolgeranno domani. 

E’ stata dunque attivata l’area grigia in Pronto soccorso con la finalità di dare comunque risposte ai pazienti destinati all’area medica, in attesa che i reparti interessati riprendano la piena operatività dopo l’esito dei tamponi e le eventuali misure che saranno adottate. A seguire i malati in area grigia sono gli infermieri e operatori sociosanitari del Pronto soccorso con i medici della Medicina e Geriatria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *