Percepivano reddito di cittadinanza ma non avevano diritto: denunciati in nove

I finanzieri della Tenenza di Ortona hanno individuato ben 9 casi di indebita percezione del Reddito di Cittadinanza per un importo complessivo di oltre 95.000 euro. La scoperta è stata fatta nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio e di mirata attività informativa, nei confronti dei soggetti percettori del beneficio sono state accertate numerose discordanze tra la situazione economica e patrimoniale auto-dichiarata nella domanda per ottenere il Reddito di Cittadinanza e quella effettiva.

In qualche caso è bastato incrociare i dati, già presenti nella dichiarazione dei redditi presentata dai soggetti negli anni precedenti, che hanno fatto emergere uno stato di indigenza economica di fatto non veritiera o solo parzialmente rispondente a realtà, omettendo di comunicare dati ed informazioni rilevanti, come il possesso di automobili o di immobili di proprietà ovvero di redditi da lavoro dipendente.

Le nove persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria e segnalate alla Direzione Provinciale INPS di Chieti, per l’immediata revoca dell’erogazione del beneficio e l’attivazione del recupero delle somme incassate indebitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *