Remo Rapino finalista anche al premio Napoli

Lo scrittore lancianese Remo Rapino, vincitore del Premio Campiello 2020, è finalista anche al Premio Napoli, concorso tra i più antichi e longevi d’Italia. Domani, 20 novembre, alle ore 17, Rapino sarà in diretta facebook per presentare il suo libro, “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” (minimum fax), nell’ambito del calendario di presentazioni, organizzate dal Premio Napoli, di cui sono protagonisti i finalisti della 66a edizione. Sarà possibile seguire l’evento sulla pagina facebook della Fondazione Premio Napoli. Introdurrà l’incontro Domenico Ciruzzi, Presidente della Fondazione. Dialogherà con l’autore la scrittrice partenopea Antonella Cilento, finalista al Premio Strega nel 2014.

Insieme a Remo Rapino, compaiono tra i finalisti per la sezione riservata alla narrativa Valeria Parrella, con “Almarina” (Einaudi) e Igiaba Scego, autrice de “La linea del colore” (Bompiani).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *