Scuolabus irregolari, la polizia stradale lo sequestra

La Polizia Stradale di Chieti ha effettuato una serie di controlli sui pullman e in particolar modo sugli scuolabus con l’obiettivo di verificare la regolarità del trasporto, l’efficienza dei mezzi utilizzati e il rispetto della normativa Covid per prevenire i contagi (sanificazione dei mezzi, distanziamento, obbligo della mascherina ecc). I servizi, coordinati dal Comandante Fabio Polichetti, hanno interessato alcuni comuni della provincia. In uno di questi è incappato uno scuolabus, che dopo aver fatto scendere davanti ad una scuola decine di piccoli alunni delle scuole elementari, è stato ispezionato dagli agenti. E’ emerso che il mezzo aveva un pneumatico completamente lacerato, situazione questa che avrebbe potuto mettere seriamente in pericolo l’incolumità dei ragazzi. È stato inoltre accertata la mancanza dei martelletti frangi-vetro, negli appositi alloggiamenti. Gli agenti della Polizia Stradale, date le pericolose irregolarità, hanno provveduto immediatamente a bloccare lo scuolabus, intimando al conducente l’immediato ripristino dell’efficienza del mezzo ed elevandogli le sanzioni previste dal Codice della Strada.

Il conducente di un altro mezzo, invece, oltre ad essere stato sanzionato anch’egli per la mancanza dei martelletti frangi-vetro, è stato altresì sanzionato, con un verbale di 400 euro, per la violazione della normativa prevista dai recenti DPCM per prevenire il contagio epidemiologico da Covid-19. Il mezzo infatti risultava mancante di soluzioni detergenti e/o disinfettanti obbligatori per la pulizia delle mani dei piccoli alunni prima della salita sul mezzo.

Il Comando Polizia Stradale di Chieti intensificherà ulteriormente i controlli predisposti al fine di garantire sempre elevati livelli di sicurezza a tutela degli alunni che tutti i giorni viaggiano sugli scuolabus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *