Covid in Abruzzo: nelle ultime 24 ore 264 nuovi casi e 9 decessi

Sono complessivamente 30974 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 264 nuovi casi (di età compresa tra 6 mesi e 95 anni).

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 33, di cui 20 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 11 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 1003 (di età compresa tra 50 e 91 anni, 4 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 1 caso riguarda un decesso dei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 13650 dimessi/guariti (+383 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 16321 (-128 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 446996 test (+2931 rispetto a ieri).

666 pazienti (+8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 64 (-5 rispetto a ieri – si registrano 2 nuovi ricoveri, 1 dimissioni e 7 decessi) in terapia intensiva, mentre gli altri 15591 (-131 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 10049 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+124 rispetto a ieri), 5946 in provincia di Chieti (+15), 6218 in provincia di Pescara (+41), 8346 in provincia di Teramo (+82), 256 fuori regione (+5) e 159 (-3) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

LANCIANO, AVVIATO IL DRIVE IN NELL’AREA FIERA

 

E’ stato Franco Ferrante, il presidente del Consorzio Fieralanciano, il primo a sottoporsi questa mattina al tampone presso il drive-in appena aperto. La postazione è stata allestita nel parcheggio, occupando uno spazio all’ingresso dei padiglioni, dove tre operatori del 118 provvedono alla parte burocratica della procedura e all’esecuzione del prelievo. Fin dalle prime ore il flusso di auto si è svolto in modo ordinato e fluido, agevolato dalla prenotazione effettuata attraverso il sistema ZeroCoda, che permette di scegliere luogo, giorno e ora in cui fare il tampone, evitando lunghe attese e file. 

Il drive in a LancianoFiera

«Per la giornata di oggi non ci aspettiamo un’affluenza massiccia – ha spiegato Adamo Mancinelli, responsabile aziendale del 118, questa mattina sul posto insieme a Michele Cozza, referente per la gestione tamponi territoriali, e Romano Torto, coordinatore infermieristico dell’Area Emergenza a Lanciano – ma siamo certi che questa postazione arriverà a regime a effettuare circa 200 tamponi al giorno, che rappresenta il massimo della produttività per ognuno dei nostri drive-in». 

La postazione allestita in Fiera sarà aperta dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 16.00, riservando la prima ora a bambini e ragazzi da 0 a 16 anni.

A malincuore è stato costretto a rinunciare all’appuntamento tanto atteso il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ancora positivo al Coronavirus: «Ho molto desiderato l’attivazione della postazione di Lanciano – confida – e con tutto il cuore avrei voluto essere presente per augurare buon lavoro ai nostri operatori e ringraziare di persona l’Amministrazione comunale e il Presidente della Fiera per la puntuale e importante collaborazione offerta. Abbiamo messo in campo una sinergia efficace grazie alla quale il territorio Frentano e del Sangro-Aventino disporrà di un servizio utilissimo per identificare e isolare precocemente i casi positivi. Come precisato anche in altre circostanze, il numero di postazioni attivate in provincia di Chieti è sufficiente per dare all’utenza le risposte attese in tema di tamponi, nelle sedi individuate in base a criteri epidemiologici ben precisi».

In provincia di Chieti ogni vengono eseguiti 1.500 tamponi al giorno, con punte anche di 1.700 nelle giornate di maggiore richiesta. Oltre alle quattro postazioni di Lanciano, Chieti, Ortona e Gissi sono attivi sei mezzi mobili per i prelievi a domicilio e per la sorveglianza attiva nelle Rsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *