Chieti, la squadra antidroga della Polizia arresta due ucraini per spaccio di droga

Due cittadini ucraini sono stati tratti in arresto dagli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Chieti per detenzione e spaccio di droga, Nell’operazione è stata scoperta una abitazione trasformata in un laboratorio per il confezionamento delle sostanze stupefacenti. Gli arresti sono avvenuti nel pomeriggio dello scorso 12 dicembre, ma la notizia è stata diffusa solo oggi. La polizia ha seguito un soggetto conosciuto che si avvicinava a un giovane, che era pedinato dagli agenti. Sottoposto a a controllo, veniva trovato in possesso di due buste di cellophane contenenti complessivamente 14 grammi di marijuana. Nel conseguente controllo nella sua abitazione, condivisa da un connazionale di 22 anni, gli agenti scoprivano un vero e proprio market della droga, in particolare hashish, 50 grammi, e marijuana per 750 grammi. Inoltre, 5 sigari contenenti cannabis oltre ad altri 550 sigari destinati alla realizzazione di cannagars. Oltre al materiale per il confezionamento, la polizia a trovato 6000 euro in contanti. L’hashish scoperto è commercializzato su internet con le marche Grape Ape e Gorilla ed altre ancora e contengono principi yhc altissimi tanto da essere venduto al prezzo di 50 euro al grammo. All’esito degli accertamenti, il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Pescara, Fabiana Rapino, ha disposto a carico dei due ucraini gli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *