Maltrattamenti in famiglia, scatta divieto di avvicinamento alla coniuge

La Polizia di Stato ha eseguito ieri la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, disposta dal Gip del Tribunale di Pescara nei confronti di un 37enne pescarese, per i maltrattamenti in famiglia in danno della coniuge.

Il 2 dicembre scorso la Volante era intervenuta per l’ennesima lite e la donna, percossa dal marito, era stata medicata presso il Pronto Soccorso per le lesioni riportate (trauma contusivo al torace) guaribili in 7 giorni s.c. . Gli immediati accertamenti svolti dalla Squadra Volante consentivano di appurare che in altre 2 precedenti occasioni la donna era stata medicata presso il pronto soccorso per aver subito lesioni dal coniuge: in un caso guaribili in giorni 3 (contusione al cuoio capelluto) e nell’altro con prognosi di 7 giorni (contusione allo zigomo, all’ orbita sinistra ed al gluteo). La misura cautelare eseguita ieri impone al predetto di non avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla coniuge e dai figli minori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *