Carcere di Lanciano, muore agente penitenziario colpito da Covid

La notizia arriva per voce dei Segretari Regionali delle Organizzazioni Sindacali di Comparto (SAPPE, OSAPP, UIL PA, USPP, FNS CISL e FP CGIL), che esprimono piena ed incondizionata vicinanza e cordoglio ma anche tanta preoccupazione per la situazione che si è venuta a creare.

Ieri, è venuto a mancare un Ispettore di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Lanciano, 59enne e di origini pugliesi, per via del COVID- 19

“Una strage silenziosa ed amara – chiosano i sindacalisti – che continua a piegare il nostro Paese e preoccupa tanto gli Istituti Penitenziari, vista l’escalation di contagi accertati all’interno delle carceri – non di meno quelli che insistono nella Regione Abruzzo -.

Lo scorso 4 gennaio, le compagini sindacali ebbero ad indire lo stato di agitazione, chiedendo attività preventive per prevenire ulteriori contagi (visto gli episodi di Sulmona e Lanciano) e considerato gli affanni organizzativi e logistici legati all’emergenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *