Molesta commessa al telefono: identificato e denunciato dai carabinieri

E’ stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per il reato, continuato, di molestia a mezzo telefono un uomo di 40 anni, di Chieti, che ha fatto vivere una settimana da incubo ad una 25enne commessa di un paese del litorale adriatico.

La giovane, per alcuni giorni, sul posto di lavoro, ha ricevuto una serie di telefonate da parte di un uomo che respirando affannosamente, ansimando, simulava un amplesso e arrivava a farle alcune proposte decisamente oscene. In un primo momento la ragazza pensa ad uno scherzo, ma le chiamate sono proseguite con l’interlocutore che si è fatto sempre più audace fino a chiederle un rapporto sessuale. La storia viene raccontata ai carabinieri che riescono a rintracciare il cellulare e a smascherare l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *