Lanciano, maltrattamenti in famiglia: scatta provvedimento di allontanamento

Un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, su richiesta del procuratore Mirvana Di Serio, è stato eseguito dagli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Lanciano, sezione anticrimine, diretti dal vice questore Lucia D’Agostino. Con l’ordinanza è stata applicata la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa ed i prossimi congiunti della stessa, con divieto di comunicare con i predetti con qualsiasi mezzo nei confronti del cittadino pakistano A. S. di anni 30.

La misura è arrivata dopo un’attività d’indagine, avviata in dopo la denuncia per maltrattamenti in famiglia e lesioni sporta da una giovane donna residente a Lanciano, fatti accertati poi dalla polizia. Nell’ultimo anno la donna sarebbe stata vessata, maltrattata e picchiata dal coniuge che le impediva perfino di utilizzare il telefono cellulare per comunicare con i suoi parenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *