Covid in Abruzzo: 344 nuovi casi e sei decessi nelle ultime 24 ore

Il Presidente Marsilio, invia una lettera ai sindaci di Pescara, Montesilvano, Spoltore e Città Sant’Angelo per continuare a eseguire tamponi. Otre a Lanciano la Asl2 promuove lo Screening anche a Fossacesia, Ortona, San Giovanni Teatino e Francavilla

Sono complessivamente 41450 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 344 nuovi casi (di età compresa tra 6 mesi e 91 anni) *(il totale risulta inferiore di 1 unità, in quanto è stato eliminato un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 79, di cui 17 in provincia dell’Aquila, 19 in provincia di Pescara, 28 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 1441 (di età compresa tra 61 e 96 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia dell’Aquila e 3 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 1 caso è riferito ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 29933 dimessi/guariti (+308 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10076 (+29 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 604877 tamponi molecolari (+4504 rispetto a ieri) e 52009 test antigenici (+1848 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 5.4 per cento. 402 pazienti (-13 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 40 (-2 rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 9634 (+44 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 11982 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+28 rispetto a ieri), 9306 in provincia di Chieti (+116), 8798 in provincia di Pescara (+119), 10830 in provincia di Teramo (+59), 350 fuori regione (invariato) e 184 (+21) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

SCREENING A FOSSACESIA, A ORTONA, SAN GIOVANNI TEATINO E FRANCAVILLA

Il test di Lanciano ha una straordinaria importanza perché è il primo Comune di dimensioni medio-grandi a fare lo Screening per Covid-19 in due week end, e servirà a valutare la partecipazione popolare e il funzionamento della macchina organizzativa, davvero complessa”.

Queste le parole del Direttore generale della Asl Thomas Schael a margine della

Thomas Schael

presentazione della campagna, avvenuta questa mattina a Lanciano per iniziativa del Sindaco Mario Pupillo, alla presenza del Direttore del Distretto sanitario Manola Rosato. “In pochissimo tempo il Comune ha offerto una risposta straordinaria al nostro invito ad attivare lo Screening – ha aggiunto – che rappresenta un’occasione preziosa da cogliere per mettere in sicurezza la salute della comunità. I tamponi rapidi fatti ad ampio raggio ci permettono di spegnere focolai sconosciuti, ed è pertanto importante identificare e isolare per tempo positivi asintomatici. Invito perciò tutti i cittadini a partecipare numerosi, anche per rendere giusto merito all’impegno dell’Amministrazione comunale e dei volontari coinvolti. Abbiamo anche attivato un’ambulanza del 118 per eseguire immediatamente il tampone molecolare di controllo alle persone che dovessero risultare positive, e a campione ad altri utenti il cui test ha avuto esito negativo, per semplice conferma. Inoltre sui positivi identificati verrà eseguito il sequenziamento da parte dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo per ricercare eventuali varianti del virus”.

Nel corso della riunione di questo pomeriggio del Tavolo istituito dal Prefetto è stato confermato che nel prossimo week end lo Screening si svolgerà anche a Fossacesia, oltre che a Ortona, San Giovanni Teatino e Francavilla

MARISILIO: “MANTENERE ALTA LA VIGILANZA A PESCARA, MONTESILVANO, SPOLTORE E CITTÀ SANT’ANGELO

Il presidente Marsilio

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha inviato una lettera ai sindaci di Pescara, Montesilvano, Spoltore e Città Sant’Angelo per mettere in evidenza l’andamento dei dati di positività al Covid sulla popolazione, emersi a seguito degli screening di massa.

Abbiamo notato – ha sottolineato il presidente Marsilio – che dallo screening massivo effettuato in provincia di Pescara le città dell’area metropolitana, compresa Città Sant’Angelo, hanno un tasso di positività sui tamponi effettuati che, seppur non allarmante, è comunque doppio della media riscontrata sul resto del territorio provinciale e su quello regionale. Un numero di positivi che varia tra i cinque e i sette casi su mille, mentre nelle altre grandi città dove lo screening è già stato fatto si riscontra una media tra lo 0,2 e lo 0,3 per cento. Ho quindi messo a disposizione del territorio interessato il personale della Protezione civile, il Dipartimento della Sanità e la Asl per continuare a eseguire tamponi. Nella lettera ho quindi suggerito ai sindaci di valutare l’opportunità di continuare, soprattutto nelle scuole, con gli screening massivi, mantenendo alta la vigilanza considerato che il virus circola più velocemente e diffusamente che in altri luoghi dell’Abruzzo. E’ doveroso quindi intensificare i controlli e l’attenzione. L’invito è rivolto anche alla popolazione affinché aderisca in maniera ancor più numerosa a questi screening, che ci stanno consentendo di isolare centinaia di positivi asintomatici. La raccomandazione per tutti – ha concluso il presidente Marsilio – è quella di rispettare in ogni ambiente le precauzioni necessarie e il corretto uso dei dispositivi di prevenzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *