Covind in Abruzzo: 210 nuovi casi e 8 decessi nelle ultime 24 ore. Sale il numero dei ricoverati in ospedale

Altri quattro Comuni del Chietino pronti allo screening di massa

Sono complessivamente 43214 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 210 nuovi casi di età compresa tra 3 mesi e 90 anni *(il totale risulta inferiore di 3 unità perché sono stati sottratti casi comunicati nei giorni scorsi e risultati duplicati o in carico ad altra Regione)

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 42, di cui 3 in provincia dell’Aquila, 17 in provincia di Pescara, 17 in provincia di Chieti e 5 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 1478 (di età compresa tra 75 e 97 anni, 2 in provincia di Pescara, 1 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Teramo e 4 in provincia di Chieti). Del totale odierno 1 caso è riferito a decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 31674 dimessi/guariti (+573 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10062 (-374 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 627265 tamponi molecolari (+4224 rispetto a ieri) e 81650 test antigenici (+3707 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.6 per cento.

414 pazienti (+13 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 44 (-3 rispetto a ieri con 3 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9604 (-384 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 12189 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+18 rispetto a ieri), 9896 in provincia di Chieti (+68), 9447 in provincia di Pescara (+92), 11129 in provincia di Teramo (+19), 363 fuori regione (-1) e 190 (+11) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Covid-19, pronti a partire con lo screening altri quattro Comuni del Chietino

Sono quattro i Comuni che si preparano a ospitare lo Screening per Covid-19 nel prossimo fine settimana, oltre a Lanciano impegnata nella seconda tornata. Questa mattina nel corso della riunione del Tavolo permanente istituito dal Prefetto di Chieti Armando Forgione è stata formalizzata la partecipazione di Tollo, Torrevecchia, Vasto e Chieti, mentre ad Atessa toccherà nei giorni 13 e 14 febbraio. A partire da lunedì 8, inoltre, entrerà in campo anche l’Università che sottoporrà a tamponi rapidi studenti, docenti e personale tecnico e amministrativo.

Nel corso dell’incontro i Sindaci hanno fatto il punto sullo stato dell’organizzazione, sulle sedi individuate per ospitare il test, su personale sanitario e volontari coinvolti al fine di attivare postazioni in grado di accogliere grandi numeri di persone evitando assembramenti e nel rispetto della distanza fisica. 

Il Prefetto e il Direttore generale della Asl Thomas Schael hanno avuto parole di grande apprezzamento per l’impegno profuso dagli Amministratori nella campagna finalizzata a identificare e isolare i positivi asintomatici, esortando al tempo stesso tutti gli altri a replicarne l’esperienza al fine di mettere in sicurezza la salute della propria comunità. Ugualmente il Presidente della Provincia Mario Pupillo ha messo in luce il grande impiego di forze organizzative richiesto dallo Screening, pienamente ripagato dall’apprezzamento dei cittadini, la cui partecipazione massiccia misura il successo della campagna: “Oltre a rappresentare un’opportunità preziosa per la salute dei nostri cittadini – ha precisato – svolge un’altra funzione altrettanto importante: è occasione per riavvicinare cittadini e istituzioni”. 

La necessità di potenziare l’attività di testing è confermata dai numeri contenuti nell’ultima relazione sulla situazione epidemiologica, che indicano un aumento del 28% nella ripresa dei contagi. Nell’ultima settimana di gennaio ci sono stati in media 23 casi ogni 100 mila abitanti, con 89 nuovi casi positivi al giorno. Alla luce degli ultimi preoccupanti dati e dei risultati dello screening, i test proseguono per tutta la settimana, come già anticipato, a Francavilla, con una postazione a Palazzo Sirena (8,30-13.30 e 14.30.19.30), e a San Giovanni Teatino, con una postazione presso il Circolo Anziani “San Rocco delle Piane” (9.30-12.30 e 15.00-18.30). 

In questi giorni i test sono in svolgimento anche all’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *