5 decessi e 184 nuovi positivi al Covid in Abruzzo nelle ultime 24 ore

Sono complessivamente 45592 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 184 nuovi casi (di età compresa tra 2 e 94 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 40, di cui 2 in provincia dell’Aquila, 11 in provincia di Pescara, 26 in provincia di Chieti e 1 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 1518 (di età compresa tra 67 e 89 anni, 2 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 1 in provincia di Teramo). Del totale odierno 3 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalla Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 33120 dimessi/guariti (+201 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10954 (-22 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 651966 tamponi molecolari (+1822 rispetto a ieri) e 118183 test antigenici (+17789 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.9 per cento.

487 pazienti (+17 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 49 (-2 rispetto a ieri con 2 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10418 (-37 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 12434 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+12 rispetto a ieri), 10689 in provincia di Chieti (+92), 10391 in provincia di Pescara (+63), 11517 in provincia di Teramo (+15), 380 fuori regione (+2) e 181 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

COVID-19, LO SCREENING IN PROVINCIA DI CHIETI SI CHIUDE CON 148 POSITIVI. SCHAEL: “ALLERTA ALTA A CHIETI E AREA METROPOLITANA”

Buoni i risultati ottenuti con il test di massa, ma l’allerta resta alta nell’area metropolitana. Si tirano le somme dopo l’ultima tornata di Screening per via dei nuovi positivi identificati non solo con i tamponi rapidi ma anche con il molecolare: questa mattina sono altri 25 a Chieti e 15 a Francavilla, ragione per la quale restano attive alcune postazioni per tutta la settimana, come anche a San Giovanni Teatino, dove tutti possono andare o tornare nuovamente a farsi testare con gli antigenici. Domani la situazione epidemiologica sarà oggetto di analisi nel corso della riunione in Prefettura con i componenti del tavolo permanente “Salus et spes”. Nel week end appena trascorso sono stati eseguiti 25.686 test, di cui 148 risultati positivi.

Più che soddisfacente, comunque, la risposta dei cittadini in termini di partecipazione alla campagna ad ampio raggio e di gradimento per l’organizzazione messa in campo, frutto di una stretta collaborazione tra Comuni, Asl, Protezione Civile e mondo del volontariato. “Se abbiamo avuto successo è perchè tutti hanno profuso un grande impegno – sottolinea il Direttore generale della Asl Thomas Schael – ed è doveroso ringraziare i Sindaci e gli operatori che hanno offerto un contributo, sia di tipo professionale che organizzativo, che a Lanciano, in particolare, ha visto un coinvolgimento ampio grazie al lavoro svolto da Manola Rosato, Direttore del Distretto sanitario. Ugualmente da evidenziare l’ìmportanza del coordinamento di tutte le sedi di Screening, che la Asl ha affidato al Servizio Qualità, diretto da Maria Di Sciascio. Senza trascurare il contributo offerto dall’Ordine dei Medici, con a capo Lucilla Gagliardi. I numeri del contagio, però, non ci lasciano tranquilli: se sono ancora contenuti nei territori, specie delle aree interne, a Chieti e nell’area di confine con Pescara sono di segno diverso e suscitano legittime preoccupazioni. Restano, pertanto, strettamente monitorate queste località. Ai residenti chiediamo di continuare a collaborare con la sanità pubblica: quanti sono entrati in contatto con persone positive chiedano al proprio medico di eseguire un tampone molecolare ai Drive-In, mentre gli asintomatici possono affidarsi ai tamponi rapidi che continuiamo a fare per tutta la settimana nelle città più a rischio”. 

Questi i numeri complessivi dello Screening nelle giornate 6-7 febbraio:

Casalbordino – 1.022 tamponi (0 positivi)

Chieti – 8.020 tamponi (47 positivi)

Civitella M.R. – 275 tamponi ((0 positivi)

Fossacesia – 828 tamponi (0 positivi)

Lanciano – 5.297 tamponi (29 positivi)

Lentella – 307 tamponi (0 positivi)

Monteodorisio – 597 tamponi  (1 positivo)

Palmoli – 292 tamponi (15 positivi)

Roccamontepiano – 870 tamponi (1 positivo)

Roccascalegna – 601 tamponi (5 positivi)

Taranta Peligna – 69 tamponi (0 positivi)

Tollo – 934 tamponi (6 positivi)

Torrevecchia – 1.337 tamponi (25 positivi)

Vasto – 5.100 tamponi (19 positivi)

Ortona – Ist. Prof. Marconi – 137 tamponi (0 positivi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *