A Lanciano, il 20 e 21 febbraio screening sulla popolazione scolastica

Sabato 20 e domenica 21 febbraio, con le stesse modalità organizzative dei due fine settimana appena trascorsi, a Lanciano si terranno altri due giornate dedicate allo screening di massa gratuito. La decisione è stata anticipata nel pomeriggio dal sindaco Mario Pupillo sulla sua pagina Facebook e poi ufficializzata con un comunicato stampa. La decisione di riproporre i test nei prossimi 20 e 21 di questo mese, trova spiegazione nel fatto che i piani di far eseguire gli esami agli studenti delle superiori della città è saltato. Infatti, la Regione, a causa della ripresa dei contagi dovuti alla cosiddetta variante inglese del virus che ha portato a decretare alcune zone rosse, ha deciso di ripristinare la didattica a distanza. Di qui, l’iniziativa del Comune frentano di testare la popolazione scolastica in vista della riapertura degli istituti, prevista per il 22 febbraio.

Le postazioni, stavolta saranno tre anziché quattro e sono Palamasciangelo, LancianoFiera e al foyer del Teatro Fedele Fenaroli. In ognuna di esse non solo potranno essere eseguiti i tamponi a tutti i cittadini dai 6 anni in su, ma ci saranno delle linee riservate proprio agli studenti.

“Avremo uno strumento utilissimo per testare la comunità scolastica prima dell’eventuale rientro: dunque invito tutti a partecipare già da ora. Seguiranno ulteriori comunicazioni puntuali – dichiara il sindaco Pupillo.

Come nelle scorse settimane, l’indagine sarà effettuata tramite la somministrazione gratuita del test antigenico rapido per la ricerca del covid19 ai cittadini che aderiranno volontariamente allo screening. Il test sarà somministrato in pochi minuti da un medico e il risultato sarà inserito in un database della Asl che andrà a costituire una preziosa base epidemiologica a disposizione delle autorità sanitarie. Il risultato del test sarà comunicato via mail/sms al cittadino, sia in caso di negatività che di positività; in caso di positività sarà comunicato anche al medico di famiglia o pediatra di libera scelta, oltre che al dipartimento di prevenzione tramite mail, il quale provvederà a contattare il cittadino per confermare l’isolamento e richiedere il test molecolare di conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *