Messa in sicurezza degli edifici e del territorio, un milione e 300mila euro a Città Sant’Angelo

Il Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, ha stanziato complessivamente 1.300.000€ in favore del comune di Città Sant’Angelo da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Con questo importante investimento, si potrà intervenire in opere strategiche e di fondamentale importanza per l’intera comunità. Con un primo contributo di 600.000€ saranno destinati ad un’opera di ammodernamento delle reti di acque bianche, in località Marina di Città Sant’Angelo, e saranno risistemati i fossi presenti nell’intera area comunale. Con il secondo da 700.000€, verrà fatto un importante intervento di mitigazione del dissesto idrogeologico e consolidamento del muro del giardino comunale. In questo punto, oltre a quanto detto in precedenza, si sta pensando di realizzare una passeggiata che permetta di collegare via d’Annunzio direttamente all’ingresso del giardino, attraverso la costruzione di una scalinata panoramica.

Enormemente soddisfatto il Sindaco, Matteo Perazzetti:” Ho ricevuto questa notizia e ne sono davvero orgoglioso. Migliorare il nostro territorio è il primo obiettivo di questa maggioranza. Poterlo fare attraverso dei fondi provenienti dal Governo, è sempre la cosa preferibile. Significa non far spendere soldi ai cittadini, investendo su opere strategiche a costo zero per le casse comunali. Andremo a intervenire in due lavori di fondamentale importanza, che vedranno coinvolte tutte le zone del comune. A partire da Marina di Città Sant’Angelo con l’ammodernamento delle reti di acque bianche, fino alla sistemazione dei fossi comunali, per arrivare al centro storico con la messa in sicurezza del muro del giardino. Per quanto riguarda, in particolar modo, l’ammodernamento delle reti acque bianche nella zona di Marina, si andrà a risolvere un problema che da anni attanaglia quella zona. Arterie cruciali per la viabilità angolana, come quelle di via Belvedere, via Antinori, via Salara, via Levante ecc… vedranno risolti gli allagamenti e la fuoriuscita delle acque fognarie che nelle zone basse di Città Sant’Angelo, creano enormi disagi. C’è ancora tanto da fare e da migliore, passo dopo passo, ma siamo sulla strada giusta.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *