Covid in Abruzzo: da ieri 553nuovi positivi e 10 deceduti

A Lanciano 332 positivi, con 490 quarantene e un nuovo decesso. Il bilancio della seconda ondata sale 45 vittime. La Asl2 accoglie destina il Palamasciangelo a centro vaccinale

Nel nuovo report diffuso oggi e relativo alle ultime 24 ore, sono 553 i nuovi positivi in Abruzzo di età compresa tra 6 mesi e 100 anni. Di questi, 53 in provincia de L’Aquila, 104 nel chietino, 252 nel pescarese e 74 in provincia di Teramo. 70 dei 553 sono residenti fuori regione o con residenza in accertamento. Sono stati eseguiti 6402 tamponi molecolari e 4304 test antigenici. 10 i deceduti, di cui 4 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Sale il numero dei guariti che toccano quota 42131 guariti (+85), mentre quello dei positivi raggiunge i 13565 (+458). Torna a crescere il numero dei ricoverati in area medica (+12) che passano a 643, lieve flessione invece per quelli in terapia intensiva 84 (-2). Balzo in avanti invece per coloro che si trovano in isolamento domiciliare, che oggi sono 448 in più.

LANCIANO, SOSPESE LE ATTIVITÀ DIDATTICHE. LA ASL ACCOGLIE RICHIESTA DI DESTINARE IL PALAMASCIANGELO A CENTRO VACCINALE

Il Sindaco Mario Pupillo ha disposto con ordinanza la proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole dell’infanzia e dei servizi educativi dell’infanzia (nidi d’infanzia, sezione primavera, ludoteche e similari) presenti sul territorio comunale, fino a domenica 14 marzo. L’ordinanza è stata disposta alla luce del perdurare della larga diffusione del contagio da covid19 nel Comune di Lanciano, come confermano i dati della Asl e del Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione Abruzzo che registrano 144 nuovi positivi nella settimana 22-28 febbraio, con un’incidenza settimanale per 100.000 abitanti pari a 416. Gli attuali positivi ammontano a 332, con 490 quarantene e un nuovo decesso di una concittadina di 66 anni che porta il triste bilancio dei decessi della seconda ondata a 45. 

“La situazione contagi rispetto a una settimana fa non è cambiata, siamo vicini all’1% della popolazione interessata direttamente dal covid19. Oggi piangiamo un altro decesso di una concittadina di 66 anni, purtroppo: alla famiglia giungano le mie condoglianze e la vicinanza della città in questo momento di dolore. Venerdì abbiamo confermato la misura del divieto di stazionamento e assembramento nelle strade e nelle piazze, così come la chiusura della aree verdi, chiedendo maggiori controlli alle forze dell’ordine e maggiore collaborazione da parte di tutti i cittadini. Oggi come Sindaco e massima autorità sanitaria di Lanciano, in accordo con l’Assessore alla Pubblica Istruzione Giacinto Verna, confermo la proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza dei nidi sia pubblici che privati e delle scuole dell’infanzia fino a domenica 14 marzo. E’ una decisione coerente con i dati e i numeri della relazione che la Asl ci ha fatto pervenire venerdì pomeriggio: chiediamo con forza che vengano vaccinate in tempi rapidissimi tutte le educatrici dei nidi, sia comunali che privati, oltre che tutto il personale della scuola a partire dalle maestre della scuola dell’infanzia, di sostegno e di tutti coloro che entrano in contatto quotidianamente con i nostri piccoli concittadini che non hanno l’obbligo di indossare dispositivi di protezione, come accade nelle primarie e nelle altre scuole. Riteniamo non possibile in questo contesto la riapertura in presenza dei nidi e delle scuole dell’infanzia, con gli ospedali abruzzesi saturi e le terapie intensive ancora oltre il 40% di occupazione. In questi giorni di chiusura abbiamo proceduto a una sanificazione straordinaria di tutti i plessi dei nidi comunali e dell’infanzia. Sul fronte vaccinazioni la Asl ha finalmente accolto anche formalmente la nostra proposta di destinare il Palamasciangelo a centro vaccinale di Lanciano e comprensorio: conosciamo i tanti disagi riscontrati in questi giorni dai cittadini, specie quegli più anziani, e con lo stesso spirito di collaborazione dimostrato per il drive-in e gli screening lavoreremo in questi giorni per mettere a disposizione della cittadinanza questo servizio essenziale in un luogo adeguato e accessibile come il Palamasciangelo – commenta il Sindaco Mario Pupillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *