Evento eccezionale: il falco pescatore vola nei cieli di San Vito Chietino

Il falco pescatore vola nei cieli di San Vito Chietino. A dare l’importante notizia è la Stazione Ornitologica Abruzzese (SOA), che da tempo studia i movimenti dei rapaci lungo la costa dei trabocchi e promuove la conoscenza degli uccelli migratori, tant’è che ultimamente l’associazione ha firmato un importante accordo con il Comune di San Vito Chietino.

«La scorsa primavera – ha spiega Alessandra Iannascoli, attivista della SOA – ho iniziato a fare osservazioni prolungate dal promontorio del centro costiero dove abito. Attraverso le indagini ho notato che di fronte, su colle Foresta, si concentra un importante passaggio di rapaci migratori, tra i quali il falco di palude e il falco pecchiaiolo, dure rapaci protetti. Le specie che si possono osservare in realtà sono molte di più e personalmente ho vissuto l’emozione di veder transitare eccezionalmente questo bellissimo esemplare di falco pescatore, che probabilmente proseguirà il suo viaggio verso il nord Europa dove nidificherà». Nel Mediterraneo ci sono diversi progetti per rendere possibile la nidificazione di questo meraviglioso predatore, che si ciba quasi esclusivamente di pesci che cattura lanciandosi in picchiata nell’acqua.

«Il monitoraggio – ha concluso Alessandra Iannascoli – inizia sotto i migliori auspici, per cui spero che vi siano altre interessanti sorprese. A fine stagione faremo comunque un resoconto delle osservazioni che potranno essere utili per la conservazione di queste specie protette, per il Sito di Interesse Comunitario “Fosso delle Farfalle” e per educare piccoli e grandi a guardare verso il cielo per scoprire la biodiversità della nostra bellissima Costa dei Trabocchi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *