Nuovo acceleratore lineare a Chieti e seconda Tac a Lanciano, bandite le gare per l’acquisto

Acquisti importanti per la Asl Lanciano Vasto Chieti, che oggi ha dato il via ufficialmente a investimenti attesi da tempo. E’ stata infatti pubblicata la delibera con la quale viene indetta la procedura aperta, in forma aggregata per le Asl di Chieti e L’Aquila per la fornitura di due acceleratori lineari, comprensiva di apparecchiature accessorie, lavori di adattamento della sala bunker e servizi connessi. La gara sarà aggiudicata a lotti distinti per ciascuna Asl secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata in base al rapporto qualità-prezzo. Per Chieti l’importo a base d’appalto previsto è di 2 milioni 336 mila euro. La procedura, quindi, entra nel vivo, e sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, oltre che sui quotidiani. Alle ditte che vorranno partecipare sarà concesso un margine di 40 giorni per la presentazione delle offerte, un tempo adeguato alla necessità di redigere anche il progetto relativo ai lavori da eseguire. Vista la complessità della gara, si stima di arrivare all’aggiudicazione in circa cinque mesi.

Altro provvedimento importante, e molto atteso, è quello relativo all’acquisto della seconda Tac destinata all’ospedale di Lanciano: a tal fine è stato pubblicato sul sito web della Asl l’avviso per la manifestazione di interesse per la fornitura di un tomografo con una serie di caratteristiche, quali l’acquisizione di 128 strati, la possibilità di eseguire imaging cardiaco, la consolle per la rielaborazione di colonscopia virtuale, analisi dei vasi in 3D, dei noduli polmonari e studio dell’encefalo. Si tratta, quindi, di un apparecchio che fa compiere un deciso di salto qualità alla Radiologia del “Renzetti”, grazie alle numerose applicazioni diagnostiche che consente. Nell’avviso è specificato che si accettano apparecchiature nuove, ricondizionate o utilizzate a scopo dimostrativo. La scadenza dei termini per la manifestazione di interesse è stata fissata a giovedì 22 aprile, data entro la quale dovranno farsi avanti le ditte interessate a partecipare, alle quali poi verrà chiesto di presentare le loro offerte. L’aggiudicazione avverrà, presumibilmente entro il mese di maggio, secondo il criterio del miglior prezzo una volta valutata la corrispondenza dell’apparecchio alle caratteristiche tecniche indicate dalla Asl.

Aggiungiamo un altro tassello al rinnovamento del parco tecnologico dell’Azienda, notoriamente datato – sottolinea il Direttore generale della Asl Thomas Schael – . Fin dal momento del mio insediamento ho colto la necessità assoluta di svecchiare la dotazione di attrezzature negli ospedali e sul territorio, il cui aggiornamento è indispensabile per un’assistenza adeguata ai nuovi standard di salute. Lo avevo promesso e tengo fede all’impegno, anche se la diffidenza è stata e forse è ancora tanta. Ma i fatti sono la migliore dimostrazione che della mia parola ci si può fidare, e faccio promesse solo se sono certo di poterle mantenere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *