Covid in Abruzzo: 158 nuovi casi e 5 decessi nelle ultime 24 ore

A Lanciano tre classi in quarantena: una agli Eroi Ottobrini e due a Principe di Piemonte. Casi di contagio in aumento negli ultimi due giorni. Il numero dei decessi nella seconda e terza ondata della pandemia, raggiunge quota 72. Nel fine settimana, nella palestra Polivalente di Fossacesia, due giornate dedicate alle vaccinazioni

Sono complessivamente 70203 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 158 nuovi casi (di età compresa tra 9 mesi e 95 anni).

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37, di cui 11 in provincia dell’Aquila, 4 in provincia di Pescara, 7 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2360 (di età compresa tra 82 e 92 anni, di cui 3 in provincia dell’Aquila e 2 in provincia di Teramo). Del totale odierno, 1 caso è riferito a un decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 58607 dimessi/guariti (+337 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 9236 (-184 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 984829 tamponi molecolari (+4598 rispetto a ieri) e 394050 test antigenici (+2310 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.3 per cento.

459 pazienti (-7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 45 (-1 rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 8732 (-176 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 17503 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+66 rispetto a ieri), 17982 in provincia di Chieti (+40), 17691 in provincia di Pescara (+9), 16303 in provincia di Teramo (+40), 538 fuori regione (+1) e 186 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

LANCIANO, TORNANO A SALIRE I CASI COVID. CLASSI DI DUE ISTITUTI IN QUARANTENA

141 positivi, quello dei decessi sale a 72, crescono anche le quarantene a Lanciano. Lo comunica il sindaco della città frentana, Mario Pupillo.

Dalla scorsa settimana avevamo registrato un netto calo dei contagi. Mercoledì e ieri c’è stata una inversione di tendenza con rispettivamente 13 e 21 nuovi positivi, a fronte di 2 e 5 guariti. Abbiamo diversi casi in alcune scuole primarie, con tre classi in quarantena: una agli Eroi Ottobrini e due a Principe di Piemonte. L’attenzione è come sempre massima, soprattutto da parte dei piccoli alunni e delle maestre che fanno il possibile per rispettare i protocolli anticontagio. Abbiamo inoltre appreso purtroppo di un decesso di un nostro concittadino di 65 anni, avvenuto all’ospedale di Chieti dopo tanti giorni di ricovero”.

Pupillo poi ricorda che il 1° maggio aprirà il centro vaccinale Palamasciangelo con una capacità di 360 vaccinazioni al giorno, al momento “ma aumentabili di tanto con l’aiuto dei volontari, degli operatori sanitari e della disponibilità dei vaccini. Questa è la nostra unica luce in fondo al tunnel – sottolinea Pupillo . Ricordo che è possibile prenotarsi dai 60 anni in su tramite il il link diretto https://prenotazioni.vaccinicovidgov.it/. Come per le precedente fasce di età, sarà possibile prenotare la vaccinazione anche agli sportelli Atm Postamat, dai portalettere o contattando il numero verde 800.00.99.66. Per le vaccinazioni dei fragili registrati da mesi nel portale della Regione Abruzzo, di cui in tanti mi chiedete giustamente per avere legittime informazioni e chiarimenti su quando, come e dove avverrà la vaccinazione, purtroppo non ho risposte ufficiali dalla Asl LancianoVasto-Chieti”.

FOSSACESIA, SABATO 24 E DOMENICA 25 VACCINI ANTI-COVID

La Palestra Polivalente di Fossacesia

Sarà avviata domani mattina e proseguirà anche nella giornata di domenica 25 aprile la somministrazione di vaccini anti-covid nel comune di Fossacesia. A condurla, l’Azienda Sanitaria 2 Abruzzo, Lanciano-Vasto-Chieti in collaborazione con l’Amministrazione comunale, che ha messo a disposizione la Palestra Polivalente di via 1° Maggio, e il supporto dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Nella Palestra Polivalente sono state predisposte due linee vaccinali, che saranno gestite da personale sanitario, che ha dato la disponibilità volontariamente, medici e infermieri ancora in attività o in quiescenza che si sono messi a disposizione gratuitamente per inoculare il siero anti-Covid a quei cittadini di Fossacesia, che hanno eseguito le procedure di prenotazione tramite la Asl. La struttura sportiva di via 1° Maggio sarà aperta nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 al mattino dalle ore 8:30 alle 13:30 e nel pomeriggio dalle 14:30 alle 19:30.

“Nelle ultime settimane abbiamo lavorato duramente per poter permettere ai cittadini di sottoporsi alle vaccinazioni. Per noi è un risultato importante – tiene a sottolineare il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – ottenuto attraverso un lavoro organizzativo non di poco conto, valutato positivamente dalla Asl. Siamo stati sempre in diretto contatto con il direttore generale del Direttore Generale, Thomas Schael e con la referente dell’Azienda Sanitaria, Manola Rosato per allestire al meglio e secondo le indicazioni sanitarie la Palestra Polivalente. E’ stata predisposta un’adeguata segnaletica, sono stati allestiti i box dedicati alla somministrazione dei sieri, le aree dedicate all’attesa e quelle riservate al post vaccino. Inoltre, è stata preparata una infermeria, gli spogliatoi per il personale sanitario e un archivio per la conservazione della documentazione. Questo fine settimana – conclude il Sindaco Di Giuseppantonio – sarà un banco di prova per capire se Fossacesia sarà in grado, come spero, di sostenere una campagna vaccinale che possa essere portata avanti su base quotidiana. Sarebbe fondamentale arrivare a questo obiettivo e lo sarebbe ancor di più per l’intero territorio e per i comuni a noi vicini, contribuendo in questo modo a velocizzare la vaccinazione della popolazione e tornare quanto prima alla normalità”.

Il Sindaco Di Giuseppantonio lancia un appello alla collaborazione rivolto a quanti dovranno sottoporsi alla vaccinazione, invitando ognuno a rispettare l’orario della prenotazione per evitare assembramenti e rispettare le norme sanitarie anti-Covid vigenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *