Covid in Abruzzo, 43 nuovi casi e 3 decessi nelle ultime 24 ore

Parte la vaccinazione dei maturandi in sette sedi della provincia di Chieti

Sono complessivamente 73917 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 43 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 91 anni).

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 6, di cui 2 residenti in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 2 in provincia di Chieti e 1 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 casi e sale a 2478 (si tratta di una 96enne della provincia di Teramo e di un 90enne della provincia dell’Aquila; il terzo caso riguarda una donna di 99 anni della provincia di Teramo, il cui decesso risale ai giorni scorsi, ma è stato comunicato solo oggi dalla Asl). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 65935 dimessi/guariti (+155 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 5504 (-115 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1109925 tamponi molecolari (+3225 rispetto a ieri) e 459520 test antigenici (+1432 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.9 per cento.

146 pazienti (-15 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 17 (invariato rispetto a ieri con 0 nuovi ingressi) in terapia intensiva, mentre gli altri 5341 (-100 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 18639 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+13 rispetto a ieri), 19222 in provincia di Chieti (+13), 18062 in provincia di Pescara (+6), 17238 in provincia di Teramo (+11), 578 fuori regione (invariato) e 178 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Covid-19, la vaccinazione dei maturandi in sette sedi della provincia di Chieti

Sono sette le sedi individuate nel territorio della provincia di Chieti per la vaccinazione degli studenti che si apprestano a sostenere gli esami di maturità. Dal 3 al 5 giugno i ragazzi saranno accolti nei centri vaccinali di Chieti  Uccp di via Valignani, Ortona area Micoperi, Francavilla Centro del riuso, Casoli Sala polivalente, San Vito Poliambulatorio, San Salvo Palazzetto dello sport alla Marina, Vasto Pala BCC. La popolazione studentesca interessata alla campagna, stimata in 2.800 unità, per aderire deve registrarsi sulla piattaforma regionale, e una volta iscritta può accedere su quella di Poste per la prenotazione, che può essere effettuata a partire da lunedì 31 e fino a mercoledì 2 giugno. Per vaccinarsi sono necessari entrambe i passaggi, per i quali occorre essere muniti di codice fiscale e tessera sanitaria.

Ma le sedute riservate ai maturandi, programmate secondo fasce orarie prestabilite in base alla disponibilità dei centri vaccinali, saranno aperte , senza prenotazione, anche al personale della scuola ancora in attesa di vaccinarsi per qualche motivo.

“E’ importante che questa opportunità venga colta massicciamente dai ragazzi e da tutto il personale scolastico – sottolinea il Direttore generale della Asl Thomas Schael – così da affrontare con maggiore tranquillità gli impegni della maturità e la stagione estiva. Un’ampia copertura vaccinale ci darà un forte vantaggio sul virus e su un’eventuale ripresa dei contagi in autunno, come già dimostrano i dati di queste settimane”.

Sia gli insegnanti che il personale Ata avranno accesso libero nelle suddette sedi negli orari riservati agli studenti, così organizzati:

Chieti Uccp: 3 giugno pomeriggio,5 giugno mattina e pomeriggio

Ortona Micoperi: 3 giugno pomeriggio, 5 giugno pomeriggio

Francavilla: 3 giugno pomeriggio, 5 giugno pomeriggio

Casoli: 5 giugno mattina e pomeriggio

San Vito: 5 giugno mattina e pomeriggio

San Salvo: 5 giugno mattina e pomeriggio

Vasto: 3 giugno pomeriggio, 5 giugno mattina e pomeriggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *