Covid in Abruzzo: 10 nuovi casi e 2 decessi nelle ultime 24 ore

Parte domani la campagna vaccinale nei comuni al di sotto dei 500 abitanti della provincia di Chieti. Caos al Pala Masciangelo di Lanciano, l’Assessore Verì chiarisce quanto avvenuto il 2 giugno

Sono complessivamente 74151* i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 10 nuovi casi di età compresa tra 9 e 90 anni (il totale risulta inferiore in quanto è stato sottratto un caso, comunicato nei giorni scorsi e risultato già in carico ad altra Regione)

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 3, di cui 2 residenti in provincia di Pescara e 1 in provincia di Chieti.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2486 (si tratta di una 98enne della provincia di Chieti e di una 80enne della provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 66387 dimessi/guariti (+60 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 5278 (-53 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1124569 tamponi molecolari (+1293 rispetto a ieri) e 465903 test antigenici (+263 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.6 per cento.

119 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 12 (invariato rispetto a ieri con 0 nuovi ingressi) in terapia intensiva, mentre gli altri 5147 (-52 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 18705 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+1 rispetto a ieri), 19308 in provincia di Chieti (+3), 18084 in provincia di Pescara (+6), 17292 in provincia di Teramo (+1), 581 fuori regione (-2) e 181 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

DOMANI CAMPAGNA VACCINALE NEI PICCOLI COMUNI

Parte domani a Pennapiedimonte, alla presenza dell’Assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì, la campagna vaccinale nei comuni al di sotto dei 500 abitanti della provincia di Chieti. Presso i locali dell’ex scuola saranno allestite 2 linee riservate ai circa 200 cittadini dai 12 anni in su che risultano ancora non vaccinati, su un totale di 398 residenti.  Tutti gli altri, appartenenti alle categorie prioritarie, hanno già ricevuto almeno una dose, mentre gli anziani hanno già completato il ciclo.

Questa mattina sul posto è stato effettuato un sopralluogo per mettere a punto la parte organizzativa, a cui hanno preso parte il responsabile del 118 Adamo Mancinelli, il Colonnello Salvatore Falvo, direttore sanitario Carabinieri Abruzzo e Molise Ucr per il Comando operativo vertice interforze della Difesa, la responsabile del Pta di Guardiagrele Lucilla Gagliardi, e rappresentanti del Comune, che ha già provveduto a convocare le persone da vaccinare.

A operare sulle linee vaccinali saranno due medici (uno della Asl e uno dell’Esercito,) e quattro infermieri (due dei Carabinieri e due dell’Esercito), che andranno avanti dalle ore 9:30 fino alle 17, orario in cui sono stati fissati gli ultimi appuntamenti.

La vaccinazione nei piccoli Comuni riprenderà poi lunedì toccando l’Alto Vastese, con Castelguidone e San Giovanni Lipioni.

PALA MASCIANGELO CHIUSO, CHIARITO L’EQUIVOCO

Un colossale equivoco ha causato, nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, l’arrivo di persone in attesa di vaccino al Pala Masciangelo, rimasto invece chiuso in quanto gli appuntamenti erano stati concentrati alla mattinata. E’ accaduto questo: per 50 utenti in over booking, reclutati nelle categorie prioritarie per compensare eventuali vuoti nella lista dei prenotati, è stato chiesto a Poste di portare alla mattina gli appuntamenti previsti nel pomeriggio. Così è avvenuto, e puntualmente l’anticipo dell’orario è stato comunicato via Sms, tant’è che del gruppo dei 50 ne sono stati vaccinati 37 al mattino. Sono rimasti con l’idea del pomeriggio altri circa 10 utenti che in tutta evidenza non avevano letto il messaggio con l’appuntamento modificato. Le poche persone che hanno patito le conseguenze di questo equivoco sono state comunque già richiamate e saranno vaccinate domani.

VACCINAZIONE DEI MATURANDI

E’ iniziata, intanto, la vaccinazione dei maturandi, partita questo pomeriggio a Chieti, Ortona, Francavilla e Vasto. Domani, venerdì 4, sarà la volta di San Vito, sempre al pomeriggio, mentre sabato 5 il calendario è così organizzato:

Uccp Chieti: mattina e pomeriggio

Francavilla: pomeriggio

Casoli: mattina e pomeriggio

San Vito: mattina e pomeriggio

San Salvo: mattina e pomeriggio

Vasto:mattina e pomeriggio

Domenica resterà operativo solo al mattino il Centro vaccinale presso l’Uccp di Chieti. Importante precisare che quanti non hanno avuto la possibilità di registrarsi sul portale della Regione e accedere alla prenotazione, potranno essere ugualmente vaccinati nei singoli hub presentando un’autocertificazione che attesti la loro condizione di maturandi. Vale anche per insegnanti e personale Ata che per qualche ragione non hanno ricevuto finora la propria dose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *