Lavori sull’A14, Marsilio: “Subito un tavolo per la Terza Corsia e un piano immediato per ridurre i disagi”

Enrico Di Giuseppantonio (UDC) chiede tempi certi nella conclusione degli interventi su viadotti e gallerie “per non compromettere la stagione estiva in Abruzzo”

Incontro con il Ministero delle Infrastrutture e Società Autostrade, insieme al Presidente dell’Abruzzo, Marco Marsilio e all’Assessore alle Infrastrutture della Regione Marche Francesco Baldelli, per affrontare il problema dei lavori in corso nel tratto dell’Autostrada A14 da Porto Sant’Elpidio a Pescara che, a causa dei cantieri aperti per la sistemazione di 10 gallerie (7 nelle Marche e 3 in Abruzzo), stanno provocando disagi per operatori economici e turisti che transitano sulla dorsale medio-adriatica.

“Un autentico calvario – sottolinea l’Assessore Baldelli – che automobilisti e camionisti devono affrontare regolarmente ogni anno in questo periodo, e oggi ancora di più vista l’apertura dei cantieri di Società Autostrade per i lavori di manutenzione straordinaria delle gallerie tra Marche e Abruzzo. Abbiamo chiesto una strategia a due velocità: nel breve, agire subito a causa dell’imminente aumento di traffico nella stagione estiva, trovando soluzioni lavorative in grado di alleggerire i disagi senza derogare alla sicurezza per chi viaggia. Nel medio periodo, invece, mettere tra le priorità del Governo la progettazione e la realizzazione della Terza Corsia a sud di Porto Sant’Elpidio, affinché l’importante infrastrutture sia oggetto di discussione fin dal prossimo incontro. Solo oggi, un giorno infrasettimanale, si registrano code nel tratto marchigiano di oltre 2 km in tre diversi punti dell’A14 in direzione sud”.

Sul fronte abruzzese il Presidente Marco Marsilio ha dichiarato: “In vista della stagione estiva va trovato il sistema per ridurre i disagi, chiudendo i cantieri meno indispensabili e evitando i lavori negli altri cantieri durante il fine settimana, al fine di evitare le code soprattutto con il previsto esodo estivo. Ho avanzato anche la richiesta di abbassare i costi del pedaggio e su questo punto Aspi ha risposto che sta valutando in merito. Per quanto riguarda la realizzazione della Terza Corsia ho ricordato l’impegno che era stato preso dall’allora ministro De Micheli e che adesso deve essere trasformato in priorità. Questo anche alla luce di uno studio sperimentale sull’indice di rischio del tratto tra Giulianova e Pescara che ha messo in evidenza che è un’autostrada vecchia, che è necessario un intervento radicale e che quindi la terza corsia diventa il punto di partenza per disegnare un nuovo tracciato”.

LAVORI SULLA A14, UDC: “RISPETTARE LA TEMPISTICA DEGLI INTERVENTI PER NON COMPROMETTERE LA STAGIONE ESTIVA”

“Tempistiche certe per i lavori sulla A14”.

E’ quanto chiede il Segretario Regionale dell’UDC Abruzzo, Enrico Di Giuseppantonio, che da molti anni si batte per il miglioramento della rete autostradale abruzzese, alla società Autostrade per l’Italia, in merito agli interventi che interessano vari tratti , iniziati da qualche giorno, e che dovrebbero concludersi a fine giugno o al massimo entro il 10 luglio.

“Gli ennesimi cantieri aperti nel tratto abruzzese dell’A14 rallentano la viabilità tra Nord e Sud d’Italia e rischiano di incidere negativamente sulla ripresa economica delle aziende dopo uno stop di mesi e mesi – afferma Di Giuseppantonio, che in veste di Sindaco di Fossacesia, tra le località turistiche più frequentate della costa chietina, aggiunge -: siamo tra l’altro alla vigilia della stagione estiva sulla quale vengono riposte molte aspettative – sottolinea- anche alla luce del fatto che nelle notti del 3-4-5 Giugno, dalle ore 22 alle ore 5, il tratto autostradale tra Ortona e Val di Sangro, resterà chiuso al traffico -. Si verificheranno disagi lungo la statale 16 Adriatica tra Ortona e Fossacesia, dove verrà trasferito il traffico. Non possiamo dimenticare che l’Abruzzo quest’anno ha visto aumentare a 13 le Bandiere Blu assegnate dalla Fee (Fondazione per l’educazione ambientale) e 10 spiagge di altrettante località sono state insignite della Bandiera Verde, selezionate tra quelle che risultano essere a misura di bambino. La tempistica nell’esecuzione dei lavori, pur importanti per la messa in sicurezza di gallerie e viadotti, è dunque fondamentale per non andare ad incidere sui flussi turistici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *