Businessman at Card Table

Ad Avezzano convegno-dibattito sulle conseguenze del gioco d’azzardo

Sabato 21 Giugno 2014 dalle ore 18 alle 20, presso il Centro sportivo Pinguino Village, via Massa d’Albe ad Avezzano, si terrà un convegno sulle “Conseguenze del gioco d’azzardo”, promosso dal Centro ELIS in collaborazione con il Rotary Club di Avezzano.

In Italia il fenomeno del gioco d’azzardo è in continua crescita e in questi anni sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti. In parallelo si stanno anche rafforzando le evidenze scientifiche che dimostrano quanto la pratica del gioco d’azzardo può sfociare in  forme di vera e propria dipendenza (gioco d’azzardo patologico) o in comportamenti a rischio (gioco d’azzardo problematico). Dai risultati di un’indagine sulla ludopatia condotta dall’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza è emerso che il 20% dei bambini e degli adolescenti italiani tra 10 e 17 anni gioca d’azzardo: 1,2 milioni gli under 18. Il 25% dei piccoli fra 7 e 9 anni ha già usato la paghetta per lotterie e gratta e vinci. E i genitori? In 1 caso su 3 dichiarano di non sapere niente delle abitudini dei propri figli. Nonostante la maggioranza di loro si dica preoccupato del fatto che il gioco patologico possa riguardare i minori.

“Per contrastare la dipendenza dal gioco d’azzardo occorre intervenire bene e presto – dichiara in una nota la deputata Paola Binetti, firmataria del ddl per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo.

Il convegno-dibattito sulle conseguenze del gioco d’azzardo ha l’obiettivo di chiarire la situazione sul tema evidenziando i rischi connessi all’attuale sistema di controllo e alle azioni per evitare e curarne le patologie derivanti, cercando di arginarne la diffusione soprattutto fra i minori. Interverranno tra gli altri: Paola Binetti, autrice del libro “Quando il gioco non è più un gioco e diventa un affare maledettamente serio”; Adelmo Di Salvatore, Psichiatra e psicoterapeuta, direttore del Servizio Aziendale delle Dipendenze ASL1 Abruzzo, fondatore e facilitatore dei Gruppi AMA multifamigliari per il gioco d’azzardo; Domenico e Nunzia, ex-giocatore dell’Associazione di Auto Mutuo Aiuto EcoA.M.A. Abruzzo. Modera , componente dell’osservatorio sul gioco patologico presso AAMS, direttore del Moige – Movimento italiano genitori.

L’Associazione Centro ELIS da 50 anni organizza attività formative e di solidarietà sociale, e promuove e conduce scuole professionali in Italia e nel mondo, in quanto ONG.  A Ovindoli possiede i Casali delle Rocche, sede di attività formative residenziali. Dal 2001 gestisce il portale www.ilFiltro.it per la difesa dei minori in rete, organizzando lezioni e corsi per aiutare genitori, docenti e alunni a comprendere i rischi e le opportunità di Internet.