La copertina della nuova guida di Pescara

Pescara, pronta una nuova guida turistica sulla città

Sarà presentata sabato prossimo, il 12 luglio 2014, La Bella Pescara, una nuova guida turistica dedicata al capoluogo adriatico realizzata dalle Edizioni Menabò – D’Abruzzo. L’appuntamento è alle ore 18.00 nella Sala Figlia di Jorio della Provincia di Pescara, con la partecipazione del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, del presidente della Regione Luciano D’Alfonso, degli amministratori provinciali e del giornalista Rai Gianfranco Mazzoni.

Cinque i percorsi proposti dal libro: la Pescara della Fortezza, dove scoprire le vie che hanno visto nascere D’Annunzio e Flaiano, la Pescara della pineta giardino, dedicata al quartiere liberty immaginato da Antonino Liberi, la Pescara del fiume e del mare, che ripercorre la storia di Borgomarino, la Pescara di Castellamare, sulle tracce di una delle località turistiche più esclusive del primo ’900, la Pescara del Gran Premio, dedicato alle gare automobilistiche e al ciclismo del Trofeo Matteotti. Commentatore d’eccezione per le pagine dedicate alle due ruote è Francesco Moser, che ha descritto i punti salienti del circuito dove più volte si è imposto sugli avversari, conquistando ad esempio nel 1975 anche il titolo di campione italiano.

La Bella Pescara è una guida ricca di eleganti illustrazioni in bianco e nero, incisioni firmate dal maestro Mimmo Sarchiapone, che permettono a chi visita uno degli itinerari di rivivere la Pescara dannunziana, della Belle Epoque o della Formula 1.

«La pubblicazione di questa guida turistica» spiega il presidente della Provincia Guerino Testa «va a colmare un vuoto grave per una città che deve vendere la propria bellezza, le sue tradizioni culturali e gastronomiche. E’ un lavoro molto ben fatto, un’ottima idea e plaudo ovviamente a chi l’ha avuta. La Bella Pescara è uno strumento che serve ai cittadini di tutta l’area metropolitana e di altre realtà abruzzesi, ma soprattutto a chi proviene da fuori regione. Questo libro deve diventare un vero e proprio strumento di marketing territoriale, indispensabile per la valorizzazione e la “vendita” del nostro territorio».

Un testo del genere mancava in libreria da moltissimi anni, ed anche per questo motivo la Provincia ha deciso di patrocinare e supportare l’iniziativa dell’editore di D’Abruzzo Gaetano Basti: «Questo libro è il frutto di un lavoro che le edizioni Menabò e D’Abruzzo portano avanti da più di venticinque anni per valorizzare la bellezza della regione» spiega Basti. «Un lavoro non banale, raffinato, che si concentra sui contenuti e non solo sull’aspetto iconografico, offrendo un resoconto fuori dal coro su tutto quello che riguarda la storia e la vita di Pescara. Devo ringraziare lo staff e in particolare gli autori dei testi, Camillo Chiarieri e Pierpaolo Di Simone, che hanno creato un gruppo di lavoro affiatato ed efficiente. La Bella Pescara è un volume ambizioso che punta a restare in catalogo, e nelle librerie, per molti anni».