L'Abruzzo del vino si è dato appuntamento al teatro comunale di Città Sant'Angelo

A Città Sant’Angelo consegnati i Premi Qualità Abruzzo 2014

L’Abruzzo del vino si è dato appuntamento al teatro comunale di Città Sant’Angelo, dove si è svolta la cerimonia finale del concorso enologico Premio Qualità Abruzzo 2014, ideato e promosso dalla Scuola di Alta Formazione e Perfezionamento “Leonardo” di Qualiform. All’evento hanno partecipato numerose cantine, rappresentanti di categorie, consorzi di tutela, associazionismo, enti di sviluppo, enologi, assaggiatori, in una sorta di stati generali del vino abruzzese convocati in occasione di un concorso dai risvolti importantissimi per tutto il settore.

L’evento si è aperto con l’intenso dibattito “Le prospettive del mondo vitivinicolo, la Vision della nuova Giunta regionale”, coordinato dal giornalista Gianluca Marchesani, e che ha visto la partecipazione di Gabriele Florindi, sindaco di Città Sant’Angelo, Mauro Pallini, ideatore del premio, Dino Pepe, assessore all’Agricoltura della Regione Abruzzo, Nicola Emiliano Di Medio, rappresentante del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Nicola Dragani, presidente Assoenologi Abruzzo, Tonino Verna, presidente Consorzio di Tutela del Montepulciano d’Abruzzo.

A seguire, Loriano Di Sabatino, responsabile tecnico del concorso, ha annunciato i vini vincitori del Premio Qualità Abruzzo 2014: “Escol” Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane docg 2009, Soc. Agr. San Lorenzo vini di Castilenti; “Illuminati” vino spumante di qualità brut 2009 metodo classico, Azienda agricola Dino Illuminati di Controguerra; “Nicò” Controguerra doc passito 2007, Azienda agricola Dino Illuminati di Controguerra; “Concetto” Terre di Chieti igt Merlot 2011, Azienda Tilli di Casoli di Chieti; “Costetoste” Terre di Chieti igt Aglianico 2010 dell’Azienda agricola Fontefico di Miriam G. De Luca Altieri di Vasto; “Orsetto oro” Pecorino Terre di Chieti igt 2013 di Casal Thaulero di Ortona; Rosato Histonium igt 2013 di Agro-biologica Jasci & Marchesani di Vasto; Montepulciano d’Abruzzo doc 2012 dell’Azienda agricola Terzini di Tocco da Casauria; “Terra Cruda” Montepulciano d’Abruzzo doc 2008 di Tenuta Arabona di De Acetis M. Antonietta di Manoppello; Trebbiano d’Abruzzo doc 2013 di Agro-biologica Jasci & Marchesani di Vasto; “Vignaquadra” Trebbiano d’Abruzzo doc 2011 di Collefrisio s.r.l. di Frisa; “Cordoni” Cerasuolo d’Abruzzo 2013 di Azienda agricola Cordoni Giuseppe di Ancarano.

“La bellissima cornice – ha commentato Mauro Pallini, direttore della Scuola “Leonardo” e ideatore del Premio Qualità Abruzzo – e la numerosa partecipazione delle cantine al concorso testimoniano quanto fosse sentita la necessità di tale iniziativa. È stata sicuramente un’emozione assistere alle degustazioni così come è stato commovente osservare la soddisfazione dei vincitori ma anche di coloro che hanno partecipato pur senza risultare premiati. Il concorso enologico è sicuramente il cuore del Premio Qualità Abruzzo in quanto rappresenta il prodotto più nobile e che meglio identifica l’Abruzzo nel mondo. Credo di poter affermare che la Scuola “Leonardo” ha posto una pietra miliare per una nuova fase di collaborazione in Abruzzo tra tutti gli attori del sistema vitivinicolo che spero il nuovo assessore Dino Pepe possa cogliere per avviare una politica di interesse che abbia un focus intenso sul percorso del recupero commerciale dei vini abruzzesi. Dal canto suo, la Scuola “Leonardo” ha già posto le basi per l’edizione 2015, accogliendo favorevolmente la collaborazione di chiunque voglia dare un contributo per l’organizzazione. Nell’arco dell’anno la Scuola porterà avanti il suo programma con i master sull’agroalimentare ed in particolare: Agri-food Management, Tecniche viticole, Enologia applicata, Organizzazione aziendale nella convinzione che la crescita professionale e culturale di giovani diplomati e laureati sarà la vera forza del futuro del settore vitivinicolo in particolare e dell’agroalimentare abruzzese più in generale. Altra nota importante è stato il ruolo del  Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, che emettendo un decreto a favore della Scuola “Leonardo” quale organismo ufficialmente Incaricato ha inteso riconoscerle le credenziali necessarie e favorire questa occasione di confronto tra il mondo vitivinicolo abruzzese. Forti del grande successo di partecipazione, della qualità dei vini presentati, delle professionalità che hanno collaborato, dell’interesse dimostrato da più parti, annuncio che saremo ancora qui con l’edizione del Premio Qualità Abruzzo 2015 con la cerimonia di premiazione prevista sempre per l’11 luglio. Un arrivederci a tutti con l’invito a sostenere una sempre maggiore partecipazione per diventare più forti in Abruzzo, in Italia e nel mondo con i vini migliori d’Italia, quelli abruzzesi. Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del concorso”.

Il Premio Qualità Abruzzo è stato realizzato in partnership con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino (Onav), e con i patrocini di Regione Abruzzo, Province di Pescara, Chieti, Teramo e L’Aquila, Comune di Città Sant’Angelo, e dei produttori quali il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, Consorzio di Tutela Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane, Consorzio di Tutela Ortona DOC, dell’OdC Agroqualità SpA, dell’Associazione Movimento Turismo del Vino.