Mons. Seccia

Alla Cattedrale di Teramo ordinazione di tre nuovi sacerdoti

 

LORENZO MANES E ROBERTO CAMERUCCI

LORENZO MANES E ROBERTO CAMERUCCI

 

FULVIO PETTI

FULVIO PETTI

Sabato 19 luglio sarà un giorno di festa per la Diocesi diTeramo-Atri per un evento che può definirsi eccezionale in questo tempo nel quale le vocazioni sacerdotali scarseggiano e il clero esistente diventa sempre più anziano. Sabato 19 luglio, alle ore 16,30 presso la Cattedrale di Teramo, Mons. Michele Seccia, vescovo della Diocesi, imporrà le mani su Roberto Camerucci, Vincenzo Manes e Fulvio Petti per conferire loro il Sacramento dell’Ordine.

Roberto, Vincenzo e Fulvio rappresentano tre vocazioni “adulte”, considerato che tutti e tre sono in un’età che supera il quarto decennio. Segno questo che il Signore chiama come e quando vuole, a qualunque età, e che le vocazioni sacerdotali adulte costituiscono anche queste, rispetto al passato, un tratto della Chiesa di oggi.

La Comunità diocesana si stringe coralmente attorno ai novelli sacerdoti (i primi due appartenenti al clero secolare, il terzo religioso nell’ordine dei francescani) e li accompagna con la preghiera per una feconda missione al servizio del Popolo di Dio.