Autopsia sul bimbo deceduto in ospedale di Lanciano: morte sopraggiunta a causa della dilatazione dello stomaco

E’ stata eseguita dai medici dell’Anatomia patologica di Lanciano l’autopsia sul bambino di quattro anni, ricoverato in Pediatria e deceduto lunedì scorso nell’ospedale “Renzetti”.

L’esame necroscopico, sollecitato dallo stesso direttore della Pediatria, Valerio Flacco, ha evidenziato una gastrectasia – ovvero una dilatazione dello stomaco – di dimensioni notevoli che, molto probabilmente, ha creato una compressione e, quindi, una sofferenza a livello respiratorio e cardiocircolatorio, nonostante il bambino fosse intubato.

Il decesso è avvenuto alla presenza degli anestesisti che ne stavano predisponendo il trasferimento alla Chirurgia Pediatrica di Pescara.

Il piccolo era stato sottoposto l’anno scorso a due interventi chirurgici in altri ospedali per una disfunzione dell’apparato digerente.