Denny Pruscino

Omicidio Jason Pruscino: ergastolo al patrigno, 25 anni alla madre Katia Reginella

Ergastolo a Danny Pruscino e 25 anni di reclusione a Katia Reginella, entrambi originari del Teramano. E’ la sentenza emessa oggi dalla corte di assise di Macerata nei confronti del padre putativo e della madre naturale del piccolo Jason, due mesi di età, scomparso nel giugno 2011 dalla sua abitazione di Folignano (Ascoli Piceno) e mai più ritrovato. Pruscino, 33enne di Nereto (Teramo), e Katia Reginella, 27 anni di Giulianova, si erano accusati a vicenda della responsabilità della morte del bambino, nato dalla relazione della donna con un giovane del paese.

Nella prima fase delle indagini avevano detto di aver seppellito il cadavere di Jason nelle campagne di Casteltrosino, frazione ascolana a ovest del capoluogo, e poi avevano entrambi cambiato versione. Secondo alcuni conoscenti e parenti della coppia, sentiti dagli investigatori tre anni fa, il piccolo poteva anche essere vivo ed essere stato trasferito all’estero. Ma le inchieste condotte dalla Procura ascolana e dai carabinieri non portarono ad alcun esito. Pruscino e Reginella avevano altri due figli di 5 e 7 anni, che poi il tribunale dei minori aveva sottratto loro per sospetti maltrattamenti.