Il Mario Negri Sud

Mario Negri Sud, i sindacati proclamato sciopero dei dipendenti

La FILCAMS CGIL, la FISASCAT CISL e la CGIL ABRUZZO, di fronte alla grave situazione di difficoltà in cui versa fa Fondazione Negri sud ormai da diversi anni, situazione aggravata dal fatto che non è stata richiesta per gli ultimi periodi e a copertura dell’esubero dichiarato, la cassa integrazione in deroga e a seguito della mancata retribuzione degli stipendi da settembre 2013 ed altri  innumerevoli disagi economici-contrattuali, hanno proclamato lo sciopero di tutti i dipendenti “a far data dal 23 luglio con presidi e manifestazioni che verranno organizzate nei tempi e modalita consone alle maestranze”.  L’agitazione trova forza nel piano di rilancio mai discusso e concordato con i sindacati, che prevede una procedura di licenziamento collettivo per un numero non inferiore alle 30 unità e la prosecuzione della cig in deroga di cui la FMNS usufruisce dal 2009, (piano che rimane deficitario dal punto di vista del rilancio scientifico della fondazione nonché elusivo della cig).