Lorenzo Costantini

Lorenzo può curarsi in USA: raggiunta quota di 600mila dollari

La notizia l’aveva data ieri sera Donato Di Campli, procuratore dell’azzurro Marco Verratti, giocatore del Paris Saint Germain,  nel corso della trasmissione di Sportitalia, dedicato al calciomercato. Ora è ufficiale: la famiglia di Lorenzo Costantini, il giovane calciatore della Virtus Lanciano colpito da una rara forma di leucemia, con un comunicato ufficiale sul sito della Onlus www.lorenzofacciungoal.com, ha reso noto che è stata raggiunta la quota di 600mila dollari (circa 450mila euro) necessaria ad accedere alle cure sperimentali dell’università della Pennsylvania, negli Stati Uniti.

“La famiglia Costantini, nel ringraziare tutti coloro i quali hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo dei 600.000 dollari, necessari per consentire le cure di Lorenzo, comunica che l’importo previsto è stato raggiunto e successivamente la famiglia ne darà dettagliatamente conto”, si legge nel comunicato. “Non volendo approfittare della infinita bontà e solidarietà dimostrata da tutti”, la famiglia del giovane comunica che “la raccolta è da ritenersi conclusa”.

La gara di solidarietà era partita lunedì 14 luglio dopo l’appello pubblico della famiglia: le donazioni sono arrivate da tutta Italia, e non solo. Hanno aderito campioni dello sport come Ibrahimovic, Verratti e Roberto Mancini, il capitano della nazionale di Basket Gigi Datome, il coach dell ItalVolley Mauro Berruto, la nazionale femminile di Basket, la nuotatrice Federica Pellegrini, intere squadre di calcio come l’Avellino, volti noti dello spettacolo e della tv come Fiorella Mannoia, Fiorello e Ivan Zazzaroni.

“Chiunque intenda ancora contribuire, per consentire alla Onlus di sostenere le spese di viaggio e di soggiorno sia della famiglia che di Lorenzo per l’ intera durata della convalescenza negli Stati Uniti, può farlo liberamente, mediante versamenti bancari o paypal”, continua il comunicato della famiglia Costantini. “Informiamo, inoltre, che nel caso dovessero esserci eccedenze di fondi la Onlus provvedera’ tempestivamente a devolvere tale importo ad altra persona bisognosa di cure o in beneficenza ad altra Onlus. Le raccolte di fondi con salvadanai non sono più necessarie, si invita pertanto a rimuoverle e a non organizzare eventi per altre raccolte fondi a favore della Onlus, salvo autorizzazione scritta da parte della Onlus stessa Lorenzofacciungoal”, sottolinea la famiglia di Lorenzo. “Tutte le persone che da ogni parte hanno condiviso le nostre ansie e che con grandi gesti di generosità rendono oggi possibile il viaggio di Lorenzo verso la guarigione – conclude il comunicato della famiglia Costantini – costituiscono la grande famiglia della solidarietà che non si esaurirà con la nostra vicenda, che siamo convinti avrà una felice conclusione, ma continuerà ad operare nel tempo affinché nessuno sia mai lasciato solo nel momento della difficoltà: è la nostra promessa, mentre abbracciamo tutti con infinita gratitudine”.