davide recchia

Chorus Inside Summer, a Chieti prende il via la decima edizione

Al via la decima edizione del festival “Chorus Inside Summer” dedicato alla gioia di condividere la passione per il canto e la musica. La Città di Chieti, sarà eletta, per due giornate, “Capitale della Coralità internazionale”. In effetti saranno ben sette le nazionalità, oltre quella italiana, rappresentate da cori e vocalist provenienti da Russia, Moldavia, Armenia, Lituania, Arzeibajan, India e Ucraina che si esibiranno nella splendida cornice del Teatro Marrucino il 21 e 22 giugno prossimi. L’evento, fondato e presieduto da Davide RECCHIA, quest’anno vedrà la collaborazione di Pietro FIGURILLI , Presidente ACLI 2000 e del M° Fabio D’ORAZIO, per la parte artistica.

L’iniziativa, patrocinata da Comune di Chieti, Regione Abruzzo, Acli 2000, Music Force, Assisi Pax International, Consolato della Federazione russa di Ancona, Mediteranian Organization, i Ministeri della Cultura d’Armenia, Costa d’Avorio e Brasile, il Centro Internazionale di Cultura dell’Ucraina, vedrà la partecipazione di una prestigiosa giuria formata da sei musicisti di calibro internazionale, Fabio D’Orazio (Italia), Jayme Amatnecks (Brasile), Elena Marian (Moldavia), Gianluigi Spaziani (Italia), Christian Starinieri (Italia), Arman Gukasian (Armenia), che decreteranno i vincitori del concorso canoro.

L’edizione estiva del festival, che sarà presentata da Emanuele La Plebe, è parte integrante del noto progetto “Chorus Inside International”, punto di riferimento di tutti i festival corali internazionali.

Sabato 21 sarà la giornata dedicata ai vocalist mentre domenica 22 saliranno sul palco del Marrucino i cori provenienti da tutto il mondo.

“Accolgo con piacere – sottolinea il direttore Davide Recchia – la sempre più corposa partecipazione di cori provenienti da paesi differenti, le cui culture, tradizioni e religioni si uniscono, in questa occasione, secondo i valori e lo spirito espresso dal festival che non è solo un evento musicale ”.

Non a caso nell’edizione di quest’anno si distinguono due singolari iniziative, una del Ministero della Cultura Armena che per favorire lo scambio culturale tra l’Italia e l’Armenia, ha offerto al vincitore della categoria vocalist, un viaggio premio e la partecipazione in un concorso internazionale a Yerevan (Armenia); l’altra da parte delle famiglie di Canosa Sannita (Ch) che hanno ospitato gratuitamente i giovanissimi coristi del gruppo moldavo “Speranza”. Un autentico gesto di solidarietà che fa onore all’intera cittadinanza di Canosa Sannita e fa emergere uno dei più autentici valori d’Abruzzo, l’ospitalità.

Ad inaugurare la due giorni dedicata al canto e alla musica, venerdì 20 una master class di direzione e canto corale seguita dal concerto di apertura del festival che si terrà alle 21,00, sempre di venerdì, presso la Chiesa del Sacro Cuore.