Ancarano

II° edizione l’INDIeVISIBILE festival ad Ancarano

Dal 7 al 9 agosto 2014 torna con la II° edizione l’INDIeVISIBILE festival, la rassegna musicale ad ingresso gratuito, promossa dalla Associazione Culturale Valerio Capponi. L’associazione nasce nel 2005 col forte bisogno di ricordare Valerio, prematuramente scomparso in un incidente stradale nell’estate del 2004. Egli era un ragazzo attivo, interessato e curioso, ricco di idee e progetti. Amava l’arte in tutte le sue espressioni: il cinema, la fotografia, la musica… L’associazione Culturale Valerio Capponi nasce così al fine di promuovere eventi e manifestazioni in ambito artistico e culturale. L’INDIeVISIBILE festival nasce proprio per riportare in vita le passioni di Valerio per quanto riguarda l’ambito musicale, creando un grande evento che possa raccogliere amanti della musica, ma anche delle arti visive.

L’evento si svolge, come l’anno passato, nella suggestiva cornice di Largo Hengs, nel cuore del centro storico di Ancarano e sarà accompagnato da buona birra e dalle prelibatezze del territorio abruzzese. Il festival ospiterà il meglio del panorama Rock indipendente italiano, tra cui Levante, Bud Spencer Blues Explosion, Gazebo Penguins e il Triangolo. Il programma prevede due artisti diversi che ogni sera si divideranno il palco.

Si parte il 7 agosto con la voce della cantautrice catanese LEVANTE. Dopo aver spopolato in radio con il singolo Alfonso, Levante non accenna ad arrestare la sua crescita. Infatti, arriverà ad Ancarano reduce dalle aperture del tour dei Negramaro, continuando con il suo MANUALE DISTRUZIONE tour, in giro per tutta Italia. Gli accenni soul e il suo romanticismo contemporaneo, arrabbiato e ironico, fanno di lei un’artista unica nel suo genere. Ad anticiparla sarà il Triangolo. La band piemontese, che da poco ha fatto uscire il suo secondo disco Un’America, riprende i suoni della beat generation italiana, sconvolgendoli con ritmi incalzanti.

Durante la serata si terrà l’esibizione di “Live painting” dell’artista Nima Tayebian

L’8 agosto sarà il turno degli emiliani GAZEBO PENGUINS, una delle band più stravaganti ed originali della scena indie rock. Si formano nel 2004 a Correggio e il loro genere si può definire post-punk/post-hardcore.

I Gazebo Penguins, attraverso l’ultimo album, Raudo, vantano l’efficacia di un suono diretto, orecchiabile ed altamente esplosivo, proprio come suggerisce il titolo dell’album. Ad un anno esatto da quest’ultimo realizzano  Santa Massenza, un nuovo split con Jhonny Mox. In apertura, sul palco, si esibiranno i toscani Etruschi From Lakota, band descritta come “caricata a Chianina e Led Zeppelin” che parla e racconta di terre toscane, provincia, lavoro, tematiche politiche e sociali. A seguire gli Umbri Progetto Panico, caratterizzati da una attitudine punk che si mescola con influenze pop e cantautoriali. Il loro album “Vivere Stanca” viene prodotto da Karim Qru (The Zen Circus), dopo averli notati ed apprezzati.

A chiudere la II° edizione dell’INDIeVISIBILE festival, il 9 agosto, tocca ai BUD SPENCER BLUES EXPLOSION, band rock-punk blues formatasi nel 2007. Il duo romano, composto da Adriano Viterbini (voce e chitarra) e Cesare Petulicchio (Batteria), si distingue per doti interpretative fuori dal comune e per testi in italiano mai banali, cantati con piglio più o meno hendrixiano. I BSBE porteranno in scena il nuovo album BSB3, che grazie alle frequenti aperture strumentali, gli slanci filopsichedelici e la sanguigna irruenza della maggior parte delle tracce, conferisce un gran bell’equilibrio fra ruvidezza e melodie. Ad affiancarli vi saranno i Noir Tesla, che apriranno l’ultima serata del festival. Il trio rock moderno, formato da voce, synth, chitarra e batteria, pone grande attenzione alle strutture ritmico-melodiche ed è sempre alla ricerca di una identità sonora originale. In uscita a Luglio il primo EP contenente 7 brani dal titolo omonimo “Noir Tesla”. A coronare la serata Flebo, Keope e Mons, artisti della “street art” si esibiranno in performance dal vivo.

L’INDIeVISIBILE festival si propone come un appuntamento fisso in estate e un punto di incontro per tutta la vallata abruzzese, ma non solo; Ancarano si trova infatti anche al confine con la regione Marche. La location che ospiterà il festival (Largo Hengs, nel cuore del centro storico di Ancarano (TE)) viene scelta appositamente per valorizzare il territorio. Le bellezze di questi piccoli centri rimangono  spesso sconosciuti a chi non ha mai avuto modo di visitarli, passeggiando tra le “ruette” e le “viuzze” del centro storico, scoprendo scorci mozzafiato. Negli anni futuri ci auguriamo un coinvolgimento di altri piccoli centri abruzzesi e marchigiani per portare anche lì una ventata d’aria fresca in ambito musicale.

Quest’anno tante saranno le novità. Diverse attività collaterali riempiranno il calendario del festival: Mostre, mercatini, proiezioni, dj-set e live performance, senza dimenticare i vari stand enogastronomici.