Il Giorno della Mattanza al Il Giorno della Mattanza – Del Bene, di Stefano Cenci al Matta di Pescara

Il Giorno della Mattanza – Del Bene, di Stefano Cenci al Matta di Pescara

Lo spettacolo “Del Bene, del Male” di Stefano Cenci approda al Matta di Pescara attraverso una performance collettiva da non perdere. La pièce itinerante stavolta ha coinvolto gli artisti abruzzesi (professionisti e non), attraverso un laboratorio, tenuto dallo stesso Cenci, che culminerà, il 9 e il 10 luglio alle 21.00, in uno spettacolo modellato appositamente per il Matta di Pescara: “Il Giorno della Mattanza – Del Bene, del Male site specific”.

Agli attori della compagnia di “Del Bene, del Male”, Francesca Ferri, Tiziano Meschieri, Simona Ori e Hermann Sferlazza, si sono infatti aggiunti i circa trenta artisti abruzzesi che hanno preso parte al laboratorio che si è tenuto al Matta dal 4 al 6 luglio, tra loro anche Monica Ciarcelluti, Marco Massarotti, Irida Mero, il gruppo di percussioni Baobab, Marco di Blasio (fisarmonica) e Dulzura Teatro, con la partecipazione straordinaria di Serena Di Gregorio e dei DisCanto. Le scene e i costumi sono di Emanuela Dall’Aglio, il disegno luci e la direzione tecnica di Matteo Gozzi, Sara Ghini è l’assistente agli allestimenti. A collaborare anche la Compagnia teatrale Tardito/Rendina, Carolina Truzzi e il Progetto Brockenhaus. Si tratta di una produzione Dimensioni Parallele Teatro.

Il progetto per Pescara è stato realizzato dall’Atelier Matta, in collaborazione con Stefano Cenci / Dimensioni Parallele Teatro: sono stati loro a dare vita a Masterpieces – Laboratorio di teatro creativo, per la caratterizzazione dei nuovi personaggi e la creazione delle nuove scene dello spettacolo.
I partecipanti (attori, danzatori e performer) si sono trasformati in “player” e si sono confrontati con le tecniche dello stare in scena, fondamentali nel lavoro dell’attore, ma anche con la preparazione di uno spettacolo in soli tre giorni.
Lo spettacolo “interattivo” al quale il pubblico assisterà è in continuo divenire, il cast fisso si arricchisce ad ogni tappa di attori locali che contribuiscono alla messa in scena. “Una pièce innovativa sulla fine del pensiero occidentale” si legge nelle note di regia, “sulla fine del mondo per come lo conosciamo. Sulla chiusura di un ciclo, di un’epoca. Non è una favola. È sotto gli occhi di tutti, da decenni. La scena rappresenta una sala da cerimonie di uno sfarzoso palazzo. Si prepara la sala per accogliere gli ospiti invitati a celebrare il rito, la festa, il capodanno, l’addio. Del Bene, Del Male è un esperimento teatrale di rito rinnovato.”

Ingresso 10 euro, per informazioni e prenotazioni: 339.6409430, 329.1419128, 320.4428086 e artisti. matta@gmail.com