A Lanciano, International Festival of Baroque Music, 3nd edition.

Al Palazzo De Crecchio di Lanciano International Festival of Baroque Music, 3nd edition

Domenica 10 agosto, alle ore 21, al Palazzo De Crecchio di Lanciano, Regione Abruzzo e  Musica Elegentia presentano: International Festival of Baroque Music, 3nd edition.

Il concerto, di carattere suggestivo e di stampo monografico, avrà come titolo quest’anno: “Peregrinare nei suoni gravi e soavi”. Il gruppo MUSICA ELEGENTIA CONSORT diretto dal M° Matteo Cicchitti eseguirà musiche di grandi autori della musica barocca quali G. Frescobaldi, G.B. Vitali, J. Mattheson e W. de Fesch.

MEC si presenterà all’evento con il seguente duo: Matteo Cicchitti, violone e concertatore Luca Pollastri, clavicembalo

Il gruppo Musica Elegentia Consort, costituitosi in un’omonima associazione culturale musicale, si occupa dell’esecuzione di musica antica su strumenti dell’epoca o su fedeli riproduzioni, applicando una lettura filologica alle musiche interpretate usando le tecniche del tempo.

Il complesso fondato al termine dell’anno 2012 è diretto dal violonista e contrabbassista abruzzese Matteo Cicchitti, conoscitore e continuo ricercatore della pratica esecutiva storica.

MEC ha partecipato a rassegne concertistiche di notevole importanza offrendo al pubblico concerti monografici con repertorio che abbraccia buona parte della musica sacra e profana del periodo XVII-XVIII secolo, sia strumentale, sia vocale.

Attualmente il consort, affascinato dalla curiosità di intraprendere un “viaggio insolito nel dialogo musicale”, riscopre come strumento solistico da notevoli doti espressive il Violone o Arciviola Contrabbassa (dalla famiglia della viola da gamba, dal registro grave, archetipo vegliardo del moderno contrabbasso). Un peregrinare errante dai suoni gravi e soavi, cantando i più sottili e delicati moti dell’animo con l’accompagnamento al basso continuo del Clavicembalo.

Una provocatio-sperimentale ove tuttavia, attraverso l’idillio musicale, è possibile assistere al simposio duettante di due strumenti ingegnosi e particolarmente meravigliosi dell’età barocca.