Fiera Agricoltura Lanciano

L’agricoltura guarda al futuro dall’11 al 14 aprile a Lancianofiera

L’ intero comparto agricolo, in tutte le sue molteplici sfaccettature, troverà spazio nei quattro tradizionali settori della 53esima edizione della Fiera dell’Agricoltura di Lanciano in programma dall’11 al 14 aprile a Lancianofiera.

L’edizione 2014, infatti, è pronta ad accogliere le novità tecnologiche, economiche e di indirizzo che permetteranno agli operatori di confrontarsi sullo stato attuale dell’agricoltura consentendo, quindi, il rinnovamento e l’adeguamento delle strutture e delle tecniche da utilizzare.

I settori, si diceva, sono quelli tradizionali: Coltivare (piani di programmazione per la trasformazione agraria e meccanica agricola), Allevare (piccoli animali, zootecnia, farmacologia e attrezzature), Omnia Verde (verde pubblico e privato, prodotti specifici, biotecnologie, piante e sementi) e Servizi all’Impresa (enti pubblici e privati, società che operano nel terziario avanzato).

Tutte le attrezzature e i mezzi meccanici per la lavorazione del terreno saranno nel padiglione 1, le macchine olearie insieme ai trattori e ai mezzi pesanti troveranno posto nel padiglione 2, mentre il 3 ospiterà, come sempre, piante, fiori, sementi, fertilizzanti e tutti i sistemi utili per un’agricoltura sostenibile e di qualità. La Fiera punta poi anche sulle fonti energetiche rinnovabili che rappresentano un altro aspetto centrale della sostenibilità, non solo per l’ambiente ma anche economica, perché consentono di diminuire l’impatto ambientale della produzione e di migliorare i conti dell’azienda. Infine nell’area esterna attrezzature per il verde e per i giardini.

Le associazioni Cia e Coldiretti saranno presenti con uno spazio che ospiterà le aziende agricole associate, ognuna con i propri prodotti. Un angolo dove si potrà toccare con mano il risultato di un lavoro attento e faticoso.

Sistemi, mezzi e attrezzature per un’agricoltura che guarda al futuro. La Fiera di Lanciano è un appuntamento storico, immancabile per gli addetti ai lavori e per le migliaia di persone che ogni anno visitano la rassegna leader del Consorzio Frentano, quasi una irrinunciabile tradizione. Alla fase espositiva si affianca una parte riservata all’analisi, all’indagine, al confronto e alla riflessione su argomenti di grande rilievo e di indiscussa attualità. Si tratta di una opportunità significativa che incide non poco su un settore vitale, come l’agricoltura, che però dovrebbe ritrovare maggiore  dinamismo e la consapevolezza che senza una cura robusta basata sull’innovazione, la multifunzionalità e la sostenibilità non si farà molta strada.