Luciano D'Alfonso, candidato presidente alla Regione Abruzzo

D’Alfonso presenta la nuova giunta: 5 assessori del Pd, uno di Sel

Giovanni Lolli, con incarico di vicepresidente della Giunta; Marinella Sclocco; Silvio Paolucci; Donato Di Matteo; Dino Pepe, tutti del PD; Mario Mazzocca (Sel). E’ questa la squadra di governo della Regione Abruzzo annunciata oggi dal presidente Luciano D’Alfonso.

Con la nomina della nuova Giunta regionale e la contestuale assegnazione delle deleghe ai vari componenti, la Copagri Abruzzo chiede ufficialmente al governatore Luciano D’Alfonso di mantenere esclusiva l’assegnazione di quella relativa all’Agricoltura, Caccia, Pesca, Foresta ed Alimentazione.

Lo afferma la presidenza regionale della Confederazione agricola. “Corrono voci insistenti – afferma la Copagri in una nota – che queste deleghe verrebbero assorbite in un piu’ ampio assessorato alle Attività Produttive facendo il paio con altri settori come Industria, Artigianato e Commercio. La Copagri – prosegue la nota – ritiene che il comparto Agricolo unitamente quelli della Caccia, Pesca, Foreste ed Alimentazione siano tra essi interconnessi, anche in funzione della natura interdisciplinare del settore primario (Agricoltura), e che una specificità ed esclusività all’interno del costituendo nuovo governo regionale, pur di fronte alla riduzione numerica prevista, rafforza l’importanza verso l’obiettivo primario che gli addetti perseguono che è quello di generare alimenti di qualità e di tutelare l’ambiente ed il paesaggio. Alla luce delle importanti novità introdotte dalla recente ed ulteriore riforma della Politica Agraria Comunitaria (PAC) e delle appena avviate procedure per scrivere le nuove regole del PSR 2014/2020 non mantenendo l’esclusività in capo ad uno dei componenti di giunta – conclude la presidenza della Copagri – potrebbe apparire fuorviante e confusionario rispetto al fatto di dover disegnare orizzonti nuovi per l’Agricoltura Abruzzese.